08 Luglio 2020

Die Türen Von Yggdrasill

La mitologia norrena fonda le sue radici nel folklore dei popoli germanici, in epoca pre-cristiana. Originari delle regioni comprese tra fascia meridionali della Scandinavia, lo Jutland (l’odierna Danimarca) e la parte più settentrionale della Germania, i popoli germanici furono protagonisti di intense ondate migratorie verso il Mare del Nord e nelle tra i bacini del Reno e dell’Elba, verso est in direzione del Mar Baltico e dei territori dell’attuale Polonia ed, infine, verso occidente, arrivando in Scozia, Irlanda e più a nord in Islanda, fino a giungere lungo le coste della Groenlandia e del Canada.
Già dal III secolo d.C. le varie popolazioni germaniche vissero un processo di riorganizzazione politico-sociale che generò nuovi macro-gruppi etnici protagonisti di nuove ondate migratorie durante tutto l’alto medioevo, sia verso occidente, fino in Gran Bretagna e verso le regioni dell’Europa sud-orientale, ai confini con l’attuale Russia.
Il risultato di queste migrazioni fu l’amalgamarsi di popolazioni dalle spiccate tradizioni culturali assai differenti tra loro e se da un lato le popolazioni germaniche furono le dirette responsabili della caduta dell’Impero Romano d’Occidente nel 476, nonché del definitivo declino dei Celti in Gran Bretagna, attorno all’ XI secolo, è anche vero che durante tutto l’alto medioevo, le popolazioni germaniche subirono un processo di cristianizzazione tale che già all'inizio del XII secolo, la religione pagana cessò di avere influenze politiche anche nella madrepatria Scandinavia.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account